DE-VISU

Giornata Mondiale per la diversità culturale, per il dialogo e lo sviluppo


Il Club per l’Unesco di Vinci e il Movimento Shalom, con il patrocinio del comune di San Miniato, propongono un interessante appuntamento in occasione della Giornata Mondiale per la Diversità Culturale, per il Dialogo e lo Sviluppo che si celebra nel mese di maggio e che rappresenta per l’Unesco uno dei momenti più significativi in nome della non violenza e dell’amicizia fra i popoli.
Il Club per l’Unesco di Vinci (membro della Federazione Italiana dei Club e Centri per l’Unesco) e il Movimento Shalom (che proprio in questi giorni festeggia quarantatre anni di attività e di reale impegno nell’accoglienza e nell’essere utile agli altri) hanno scelto attraverso il messaggio dell’arte e, nello specifico con la fotografia, di far conoscere ragazzi che, con la loro immagine, cercano di trasmettere la loro vita, le esperienze vissute, le loro emozioni e la speranza per un futuro migliore. All’interno degli spazi della Cappella di San Pietro della “Via Angelica”, in Piazza del Popolo 31 a San Miniato, venerdì 26 maggio alle ore 18.30 verrà inaugurata una mosta fotografica di Letizia Mugri. “De visu” propone una serie di immagini di giovani migranti ospitati presso le strutture dell’associazione Arci Madiba Onlus, nata all’interno del Comitato Arci di Pistoia, che si occupa dei temi delle migrazioni e delle marginalità, oltre al servizio di “Prima accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale”. In questi scatti si colgono momenti del loro viaggio, restituito con grande sensibilità attraverso un suggestivo, potente ma delicato lavoro. Non è un caso che come spazio per ospitare questo appuntamento sia stato scelto uno dei luoghi più antichi di San Miniato, sotto lo sguardo attento dei personaggi affrescati nella cappella, che vuole rappresentare una sorta di incontro tra una cultura ormai secolare e le nuove culture che sempre più si stanno proponendo al mondo. Durante il periodo della mostra l’artista organizzerà dei laboratori di fotografia con alcuni ragazzi ospiti del Movimento Shalom, per cercare di favorire anche gli aspetti dell’integrazione di questi giovani immigrati attraverso lo strumento fotografico. Sia il Club per l’Unesco di Vinci che il Movimento Shalom si fanno portatori di questo messaggio sul territorio, cercando di stimolare le persone a riflettere sulla solidarietà e il dialogo. Il Club per l’Unesco di Vinci ringrazia la Pro Loco di San Miniato per l’aiuto dato nell’organizzazione della mostra e la Parrocchia di San Domenico per la concessione degli spazi.

Share